• 4

Pagamenti a rate

Da oggi è possibile pagare la tua nuova caldaia a condensazione comodamente a rate.

Non dovrai più provvedere al pagamento immediato in un'unica soluzione.

Da oggi è possibile pagare l'intero importo della tua nuova caldaia, comodamente a rate, senza costi aggiuntivi, senza interessi, senza anticipo e senza aderire ad alcun tipo di finanziamento.

La comodità di un pagamento a rate vi consentirà in ogni caso di usufruire delle detrazioni fiscali ma allo stesso tempo sarà un comodo sistema per non dover subire l'intera spesa in un periodo di crisi.

Per maggiori informazioni sul pagamento rateizzato sull'acquisto di una nuova caldaia o la sosituzione della tua vecchia caldaia, chiamami al 335 5483869 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scopri quanto costa cambiare la tua caldaia

Dal 26 settembre 2015, solo caldaie a condensazione

Approfittane per cambiare la tua vecchia caldaia in una nuova a condensazione che rispetti la normativa.

La direttiva Europea 2005/32/CE soprannominata “Eco-Design“, entrata in vigore nell’agosto del 2005 e recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 201 del 6 novembre 2007, stabilisce le regole per la definizione dei requisiti tecnici, emanati dalla Commissione mediante regolamenti attuativi, ai quali i produttori di dispositivi dovranno attenersi, già in fase di progettazione, per incrementare l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale negativo dei propri prodotti durante tutto il loro ciclo di vita

Si tratta di un’ulteriore rivoluzione nel settore del riscaldamento domestico in quanto, da settembre 2015, scatterà l’obbligo di installazione delle sole caldaie a condensazione; l’elevato risparmio energetico e lo sfruttamento dell’energia rinnovabile naturalmente presente nell’ambiente, sono gli obiettivi a livello europeo che cambieranno nel tempo il mondo del riscaldamento domestico.

 

Verranno introdotte delle nuove etichettature energetiche sugli standard minimi di efficienza per le caldaie; in particolare ci sarà una classificazione energetica da A++ a G per gli apparecchi per riscaldamento degli ambienti e da A a G per gli apparecchi per produzione di acqua calda sanitaria.

L’obbligo riguarderà in prima battuta i produttori di caldaie che non potranno più immettere sul mercato modelli non a condensazione a partire dal 26 settembre 2015.

A partire da questa data, chi vorrà installare una caldaia in casa propria, dovrà installare solo modelli a condensazione. Continueranno ad essere prodotte solo un tipo particolare di caldaia non a condensazione, quelle “a camera aperta”, da installare quando non sia possibile andare a sostituire una vecchia caldaia con una caldaia a condensazione per problemi legati alla canna fumaria collettiva di alcuni edifici multifamiliari.

 

La tendenza Europea sarà sempre più rivolta al miglioramento del rendimento energetico, favorendo lo sviluppo, la valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili e la diversificazione energetica, dando la preferenza alle tecnologie a minore impatto ambientale .

 

Scegli la caldaia più adatta alla tua abitazione

Hai bisogno di aiuto?

Hai bisogno di aiuto?

Chiamaci

Dal Lunedì al Sabato, dalle ore 8:00 alle ore 19:00

335 54 83 869

Scrivi

Se hai bisogno di comunicare con noi in maniera scritta, puoi inviarci una email

Scrivici una email

Chiamaci